Cazzabolario

Con la straordinaria partecipazione dell'incredibile TRINY

Sunday, April 22, 2007

storia di un'ananas triste

Questa è le storia di una latta di ananas sciroppata che venne acquistata nel periodo di natale perchè: "l'ananas a natale ci deve essere, metti caso che mi viene in mente di usarla e non la ho...e no, almeno una latta di ananas io la compro!".

La povera ananas sarebbe anche potuta rimanere in dispensa fino al maggio del 2010, ma vi giuro che mi faceva così tenerezza che alla fine non ho resistito e ho deciso che la torta di ananas caramellata doveva porre fine alla sua immensa solitudine.



una latta di "solitaria" ananas sciroppata
70gr di burro
40gr di zucchero di canna moscobado
180gr di zucchero bianco
la scorza grattugiata di un limone
4 uova
150 gr. di farina 00
50 gr fecola di patate
un pizzico di sale
1/2 bicchiere dello sciroppo dell'ananas solitaria
1 bustina lievito per dolci

Fare scaldare a 180° il forno e fare sciogliere il burro nella teglia da 26 cm (con il fondo apribile), e quindi cospargere il fondo con lo zucchero di canna. In una terrina sbattere le uova, lo zucchero e aggiungere poi la scorza, la farina e la fecola , il pizzico di sale e il 1/2 bicchiere di succo d'ananas. Amalgamare bene e aggiungere quindi il lievito. Adagiare le fette di ananas solitarie (ora un pò meno tristi di prima) sul fondo zuccherato e versare poi il composto. Infornare per 35/40 minuti. Togliere la torta e capovolgerla in modo che l'ananas rimanga bella e sorridente all'insù.




Oh mamma che brutte foto, 'spetta che aggiusto l'inquadratura....e se non ci penso io a 'ste cose.....!!! (triny)

>^^<

14 Comments:

Blogger flat eric said...

Ha un'aria veramente gnammi!

10:55 AM  
Anonymous Anonymous said...

MMMhhh, la torta d'ananas che buona, e vista l'ora una fettina me la mangerei, e si se non ci fossero le assistenti ad aiutarci, come faremmo, bellissima la Triny. Ciao Mara

11:24 AM  
Blogger Elisa said...

scommetto che l'hai preparata TUTTA PER ME!!! :D ahahahah

12:09 PM  
Anonymous Pacy said...

Io il cibo non lo guardo se no comincio a leccare lo schermo e non è bello davanti a Capi e colleghi!!!
Per quanto riguarda la foto della micia è assistente fino in fondo!!!
Un grattino da parte mia e una zampina da parte di Teo.

4:30 PM  
Blogger graziella said...

Anch'io devo avere una latta di ananas natalizia in dispensa!
In settimana son riuscita a far fuori mezza scatola di amaretti comperati pure loro "perchè non si sa mai" e ormai vicina alla decadenza!!

6:20 PM  
Blogger cannella said...

Siamo passati dalla buccia d'arancia alla buccia d'ananas?
;-)))Non son mica sicura che per il punteggio del test abbia lo stesso valore...
(lo ammetto, ho cercato di farla franca col pesto credendo, ingenua, che tu e l'assistente sareste state occupate con le prove del vestito...chiedo umilmente perdono, non succederà più. Mille baci, state bene, tose???)

5:44 PM  
Anonymous Anonymous said...

poverina, però una fettina per me è rimasta?

5:07 PM  
Anonymous Anonymous said...

poverina, però una fettina per me è rimasta?
Lizzy

5:09 PM  
Blogger miss piperita said...

Vedo che l'assistente cresce sempre più monella!

11:24 PM  
Blogger SenzaPanna said...

chissà come reagisce questa torta con pesche, albicocche o pere sciroppate...

:-)))

10:06 AM  
Blogger Cla said...

non ci credo! il tuo ananas triste ha un fratello in casa mia!!! provo a rubare la ricetta anche se non credo che mi verrà come la maestra!!! ;oP

2:04 PM  
Blogger gli scribacchini said...

Io per domani ho messo l'ananas in nota spesa. Poi, se non lo è abbastanza, proverò a rattristarlo, e poi ... uffi, sono triste io: mi tocca lavorare, altro che torta! Soooob! <:(
Grattini alla mitica Triny! :-)
Patt

9:54 PM  
Blogger Irma said...

Bella torta e bel blog :)
ciao
Irma

8:53 AM  
Blogger Scribacchini said...

Ciao zeneise
non c'è scadenza per aggiornare il post dei felini invadenti.
Io per ora, mentre aspetto che mi segnali se ne preferisci un altro, e linko questo ...;-)
Baci baci. Kat

5:07 PM  

Post a Comment

<< Home